Posted on 0 comments

La piastra per capelli può disidratare il cuoio capelluto? Tutto quello che devi sapere

Se vuoi avere sempre un look perfetto ma non vuoi spendere delle somme di denaro troppo elevate, oggi puoi fare affidamento sugli arricciacapelli e sulle piastre per capelli che puoi trovare in vendita anche on-line a prezzi modesti e che poi usare in modo molto semplice e comodo. È molto importante tuttavia utilizzare questi dispositivi di styling e di acconciatura in modo corretto, evitando di stressare ulteriormente i capelli o di danneggiarli. Spesso ad un utilizzo scorretto delle piastre per capelli sono legati alcuni problemi tra cui ad esempio i capelli spezzati o la perdita di capelli, ma anche il prurito.

Una di queste problematiche è legata anche alla disidratazione del cuoio capelluto, ad esempio quando i capelli sono molto secchi (per i quali esistono oggi molti rimedi) a causa del calore generato dall’uso di questi dispositivi. In questo articolo cercheremo di capire quali sono le principali cause del cuoio capelluto disidratato e se in qualche modo un uso scorretto della piastra per capelli può disidratare il cuoio capelluto, contribuendo a seccare i capelli.

La piastra per capelli disidrata il cuoio capelluto?

Devi sapere che il cuoio capelluto può disidratarsi per diverse ragioni; ad esempio, a causa di una cattiva alimentazione oppure per via di problematiche legate al metabolismo o agli ormoni. Si può seccare anche in forte periodi di stress per diverse ragioni, così come a causa dell’utilizzo di prodotti che aggrediscono il cuoio capelluto, ad esempio per via dell’uso di shampoo più aggressivi oppure che non sono adatti al proprio tipo di capello. Spesso si seccano anche se vengono lavati troppo spesso oppure se vengono sottoposti a lungo a fonti di calore intense e ad alta temperatura tra cui phon e piastra per capelli. Certamente, la genetica ha un ruolo determinante nella natura del cuoio capelluto. Tuttavia è bene seguire degli accorgimenti ben precisi e dei consigli che sono fondamentali per capire le cause che si trovano dietro la disidratazione del cuoio capelluto.

Nel momento in cui il cuoio capelluto risulta fortemente disidratato, spesso può comparire forfora o sebo e questo può essere accompagnato da una forte sensazione di prurito o di arrossamento. È molto importante per rivitalizzare i capelli affidarsi ad un esperto e utilizzare nel modo corretto i dispositivi che spesso utilizziamo per prenderci cura dei nostri capelli, tra cui le piastre per capelli. Le piastre per capelli Infatti con il loro calore spesso possono danneggiare i capelli sfibrandoli o rendendoli più deboli e fragili. È molto importante quindi utilizzarle nel modo corretto, evitando delle temperature che sono troppo elevate per le proprie esigenze e per la natura dei propri capelli.

Come evitare la disidratazione e usare la piastra nel modo corretto

Per evitare che il cuoio capelluto si disidrati a seguito dell’utilizzo di una piastra per capelli è bene seguire alcuni consigli e suggerimenti molto utili. In primo luogo è bene optare per l’utilizzo di prodotti idratanti e delicati per il lavaggio dei capelli, oltre che non eccedere con il dosaggio. È anche bene evitare l’utilizzo di prodotti che possono appesantire i capelli sfibrati o danneggiarli. Per quanto riguarda l’utilizzo delle piastre per capelli è bene scegliere la temperatura più bassa prevista dal proprio modello di piastra o di arricciacapelli. Da questo punto di vista, è bene optare quindi per l’acquisto e per l’utilizzo di modelli di piastre di capelli che permettono di regolare la temperatura.

Inoltre, è consigliato anche l’utilizzo di un termoprotettore, ovvero uno spray che deve essere applicato prima dell’utilizzo della piastra per capelli su tutti i capelli. Questo spray offre una buona protezione dei capelli dal calore e dalle temperature anche più elevate. È molto importante inoltre utilizzare questi dispositivi solo per il tempo strettamente necessario per ottenere dei buoni risultati di acconciatura e anche saper utilizzare le piastre nel modo più corretto possibile.